CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LE ATTIVITA’ DI RISTORAZIONE E BAR

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LE ATTIVITA’ DI RISTORAZIONE E BAR

Con il c.d. “Decreto Natale“, oltre alle pesanti restrizioni riguardanti la mobilità delle persone e le chiusure forzate, è riconosciuto un contributo a fondo perduto, a favore dei soggetti esercenti l’attività dei servizi di ristorazione, interessati alle misure restrittive.
Il nuovo contributo a fondo perduto spetta ai soggetti che:
–  al 19.12.2020 hanno partita Iva attiva
–  dichiarano di svolgere, quale attività prevalente, una di quelle riferite ai codici ATECO rientranti nel 56  ovvero “ATTIVITA’  DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE” (Bar, ristoranti con o senza somministrazione, Gelaterie e pasticcerie, esercitate anche in forma ambulante, mense, catering)
–  hanno già beneficiato del contributo a fondo perduto di cui al DL 34 Rilancio, per calo di fatturato in Aprile 2020 rispetto ad Aprile 2019
Il contributo suddetto è riconosciuto nella stessa misura del beneficio già ricevuto, ed è corrisposto automaticamente  da Agenzia Entrate mediante accredito su c/c bancario sul quale è stato erogato il precedente contributo.
I nostri uffici sono a disposizione per qualunque chiarimento.
2020-12-23T11:23:31+00:00 By |news|