Assegno Unico Universale per i figli 2022 FAI CON NOI LA TUA DOMANDA

Assegno Unico Universale per i figli 2022 FAI CON NOI LA TUA DOMANDA

L’Assegno Unico Universale spetta a tutte le famiglie con figli a carico a decorrere dal settimo mese di gravidanza fino al compimento dei 21 anni di età anagrafica.

I beneficiari:

Per i figli disabili non sussiste il limite di età.

I figli maggiorenni fino ai 21 anni, per percepire l’assegno devono trovarsi in una delle seguenti condizioni:

  • frequentare un corso di formazione scolastica o professionale oppure un corso di laurea;
  • svolgere un tirocinio con un reddito inferiore agli 8.000 euro annui;
  • essere registrato come disoccupato presso i Centri per l’impiego;
  • svolgere il servizio civile universale.

Si definiscono a carico i figli facenti parte del nucleo famigliare indicato ai fini Isee in corso di validità o in assenza del modello Isee, in base ai redditi autodichiarati dal richiedente stesso.

Sono fiscalmente a carico quindi i figli che abbiano un reddito non superiore a:

  • 000 euro fino ai 24 anni di età;
  • 840,51 euro sopra i 24 anni di età.

In presenza delle condizioni previste dalla norma, l’assegno unico è riconosciuto per ciascun figlio a carico. Il beneficio viene attribuito su base mensile per il periodo ricompreso tra marzo di ciascun anno (prima decorrenza utile 1° marzo 2022) e febbraio dell’anno successivo DIRETTAMENTE NEL CONTO CORRENTE INDICATO in sede di inoltro domanda. Per ricevere gli arretrati a partire da marzo è possibile presentare domanda ENTRO IL 30 GIUGNO DI OGNI ANNO.

La domanda  deve essere presentata esclusivamente in via telematica  all’INPS l’ufficio del Patronato EPASA-ITACOè a tua disposizione.

Un requisito essenziale per l’invio della richiesta è quello di essere in possesso del  modello ISEE in corso di validità.

Per richiedere dunque l’Assegno Unico è indispensabile avere la Dichiarazione Sostitutiva Unica in corso di validità (DSU) ai fini ISEE, dichiarazione che puoi richiedere direttamente al Caf presso il medesimo ufficio.

2022-03-22T10:37:50+00:00 By |news|