La “quattordicesima” 2022 per pensionati Inps: requisiti e domanda

La “quattordicesima” 2022 per pensionati Inps: requisiti e domanda

Per i pensionati INPS è arrivato il momento della “quattordicesima” mensilità di pensione. Per la maggior parte degli aventi diritto, l’INPS provvede a pagare automaticamente questa mensilità aggiuntiva, sulla base dei redditi dei pensionati relativi agli anni precedenti.

Per chi invece non ha mai ricevuto la quattordicesima INPS non avendo avuto in passato i requisiti o per altri motivi, ecco le informazioni da sapere per poterne richiedere il pagamento.

Quali pensioni sono interessate all’erogazione della quattordicesima?

La quattordicesima spetta ai titolari delle seguenti tipologie di pensioni:

  • Pensione di vecchiaia
  • Pensione di anzianità
  • Pensione anticipata
  • Pensione di invalidità o di inabilità
  • Pensione ai superstiti

Non spetta invece sulle prestazioni di natura assistenziale come le invalidità civili, gli assegni sociali, rendite INAIL e trattamenti non INPS.

Requisito anagrafico

Il primo requisito importante è quello dell’età anagrafica: hanno diritto alla quattordicesima i pensionati che, alla data del 31 luglio 2022 abbiano almeno 64 anni di età. Per coloro che compiono i 64 anni di età nei mesi successivi, dal 1° agosto al 31 dicembre 2022, la mensilità aggiuntiva verrà liquidata con la rata della pensione di dicembre 2022.

Requisito reddituale

Per il diritto alla quattordicesima, viene considerato il reddito personale del pensionato (quindi non cumulando anche quello del coniuge) e gli anni di contributi versati prima del pensionamento. Sono considerate due diverse fasce reddituali determinate sulla base del trattamento minimo mensile che, nel 2022, ammonta a € 524,35.

Limiti di reddito per il diritto alla QUATTORDICESIMA 2022
  1° fascia – Reddito fino a 1,5 volte al trattamento minimo 2° fascia – Reddito fino a 2 volte al trattamento minimo
Categorie Limite reddito Importo 14° Limite reddito Importo 14°
Lav. dipendenti con meno di 15 anni di contributi  Lav. autonomi con meno di 18 anni di contributi fino a 10.224,83 € 437,00 tra 10.325,83 e 13.633,1 € 336,00
da 10.224,83 fino a 10.325,83 importo ridotto in proporzione fino a massimo 10.661,83 Oltre 13.633,1 importo ridotto in proporzione fino a massimo 13.969,1
Lav. dipendenti con più di 15 ma meno di 25 anni di contributi Lav. autonomi con più di 18 ma meno di 28 anni di contributi fino a 10.224,83 € 546,00 tra 10.350,83 e 13.633,1 € 420,00
da 10.224,83 fino a 10.350,83 importo ridotto in proporzione fino a massimo 10.770,83 Oltre 13.633,1 importo ridotto in proporzione fino a massimo 14.053,1
Lav. dipendenti con più di 25 anni di contributi Lav. autonomi con più di 28 anni di contributi fino a 10.224,83 € 655,00 tra 10.375,83 e 13.633,1 € 504,00
da 10.224,83 fino a 10.375,83 importo ridotto in proporzione fino a massimo 10.879,83 Oltre 13.633,1 importo ridotto in proporzione fino a massimo 14.137,1

I pensionati che non riceveranno (o non hanno mai ricevuto) la quattordicesima e ritengono di averne diritto, possono verificare i requisiti sopra elencati rivolgendosi al Patronato Epasa-Itaco di Confesercenti il quale fornirà l’assistenza e, eventualmente, presenterà la richiesta all’INPS.

 

 

 

 

2022-06-29T12:28:42+00:00 By |news|